QUA LA MANO…

Galeno, il grande medico dell’antichità, ha definito efficacemente lo Strumento degli Strumenti…LA MANO

La mano si adatta a tutti i lavori dal più rozzo al più delicato. Ha controllato con eguale abilità il coltello di pietra del cacciatore primitivo, il martello del fabbro, l’aratro del contadino, la spada del cavaliere medievale, gli strumenti sofisticati dell’aviatore moderno.

La mano è capace di uccidere e di benedire, di rubare e di dare, di spargere il grano sulla superficie dei campi e di lanciare granate nelle trincee.

LA MANO COME STRUMENTO DI SALUTE

 

Il massaggio di cui parliamo è un trattamento particolare, che deve essere effettuato proprio sulla mano.

Che nei piedi vi siano dei punti di riflesso corrispondenti ad ogni parte del corpo, nozione su cui si fonda il massaggio zonale, è cosa già nota a molti.

Forse non altrettanti sanno che il discorso vale anche per la mano, che anche su di essa. cioè, possiamo trovare una mappa dell’intero corpo. In modo molto semplice la mano ci rivelerà, così, il nostro stato di salute, e allo stesso tempo avremo il mezzo per migliorarlo.

 

 

 

LA CULTURA DEI GESTI

 

Si chiama Chironomia, dal greco cheir, mano e nomos, regola, lo studio dei gesti delle mani, sia dei movimenti spontanei sia rituali.

A un buon osservatore il linguaggio silenzioso delle mani può rivelare molti aspetti della sua personalità al suo interlocutore.

Una Cultura Millenaria…il terreno di studio più specifico della chironomia è quello del simbolo occulto e del rituale religioso: ogni gesto delle mani racchiude nel suo significato simbolico una particolare potenza.

I Mudra…nel rituale induista e buddhista la posizione della mano prende il nome di mudra, parola sanscrita che significa “suggello”: i mudra fanno parte della religione, del ritualismo, del dramma mimato e della danza.

Secondo i testi tantrici essi sono 108 e formano un codice complesso di gesti stlizzati, elaborati sulle variazioni di quattro posizioni di base: il palmo aperto, il palmo concavo, la mano con le punta delle dita unite ed il pugno. Vi sono i mudra eseguiti con una mano sola e gli altri con ambedue le mani.

IDENTIKIT DELLE ZONE DI RIFLESSO

 

Mettiamoci all’opera… Il massaggio sulle mani, più di quello ai piedi, si presta ad essere fatto su se stessi, in qualunque momento e senza il piccolo fastidio di togliersi scarpe e calze.

Di seguito, per facilitare lo studio, trovate delle immagini con: indicazioni di organi che occupano un’area relativamente grande della mano, i punti focali, i punti cioè di massima efficacia e di pronta risposta.